Davide Ambrogio (classe 1990) è un cantante e polistrumentista calabrese cresciuto a Cataforìo, piccola frazione di Reggio Calabria e poi trasferitosi a Roma.

Dopo lo studio e l’apprendimento di alcuni strumenti moderni e tradizionali decide di concentrarsi sullo studio del canto, sulla tecnica ed in particolare sull’estetica del canto di tradizione orale. 


Ha collaborato con vari artisti della scena musicale nazionale ed attualmente è impegnato con lo spettacolo in solo "Evocazioni e Invocazioni", “LinguaMadre” produzione originale promossa da Premio Nazionale Città di Loano per la Musica Tradizionale Italiana, Premio Andrea Parodi di Cagliari e dal festival Mare e Miniere,  "Ô Sud!", spettacolo musicale sulle polifonie di tradizione orale italiane a cura di Xavier Rebut, ed Etnomusa, orchestra di musica tradizionale dell'Università La Sapienza di Roma.
 Ha partecipato come musicista a importanti rassegne e festival in Italia, Francia, Belgio e Polonia come SponzFest, Musicultura, Premio Parodi, Mare e Miniere, Les Suds d’Arles, Le Plancher, Festival du Cinema Mediterraneé e Radio Krakow.
Nel 2020 vince il Premio Ethnos Gener/azioni 2020 a Napoli ed il Premio Musica contro le Mafie.

BIO